Il progetto si propone di portare l’anagrafe canina e l’albo genealogico nell’era della blockchain con vantaggi notevoli per il benessere degli animali:

  • Anagrafe 2.0 Anagrafe unificata a livello nazionale e internazionale: ad oggi l’anagrafe canina ha carattere regionale e ogni Regione tiene un registro in modo diverso, spesso difficilmente confrontabile con quello delle altre Regioni e di altri Paesi. É ora di superare le barriere e costruire un modello unificato!
  • Oltre i confini FaunaLife semplifica gli spostamenti degli animali durante i viaggi e favorisce le adozioni tra Regioni e Stati diversi, con un aggiornamento dei dati pressoché immediato
  • Identità digitale In molte legislazioni cani e gatti sono ancora considerati alla stregua di “cose/oggetti”, mentre i proprietari li reputano membri della famiglia a tutti gli effetti. Fornire loro un’identità digitale, con un passato e un futuro, è un primo passo per proteggerli e riconoscerne i diritti.
  • Albero genealogico Ogni anno nel mondo milioni di cani e gatti di razza vengono iscritti ad enti diversi e tra loro disgiunti. Questi possiedono informazioni limitate e di difficile accesso. FaunaLife permette di ricostruire l’albero genealogico di tutti gli animali, non solo quelli di razza, senza limiti, e rende i dati facilmente fruibili.
  • Ricongiungimento rapido In caso di smarrimento o fuga dell’animale chi lo trova ha modo di segnalarlo proprietario tramite lettura della medaglietta NFC. Avrà anche le informazioni necessarie per trattarlo al meglio in attesa del ricongiungimento.
  • Contrasto a truffe e maltrattamenti FaunaLife permette di contrastare più efficacemente la tratta di cuccioli di razza provenienti dalle Puppy Farms, lo sfruttamento della fattrici a scopo riproduttivo e la vendita di Pedigree falsi.
  • Sempre disponibile L’app FaunaLife permette di avere sempre a disposizione i documenti degli animali, come passaporto, libretto sanitario, riconoscimenti e brevetti, dati assicurativi… Informazioni immediatamente fruibili se richieste dalle autorità, per motivi sanitari o di lavoro dell’animale, senza la necessità di portare sempre con sé documenti cartacei facilmente smarribili e comunque poveri di informazioni.
  • Database per ricerca I dati inseriti, collegati tra loro, permetterebbero a università e centri di ricerca di effettuare studi sulla trasmissibilità delle malattie genetiche con accuratezza e su un campione molto ampio. Trovare ad esempio in una cucciolata i fratelli che hanno sviluppato una malattia con FaunaLife sarebbe possible, semplice ed estremamente utile per comprendere le patologie e sviluppare cure.
  • Informazioni sanitarie FaunaLife crea una cartella clinica digitale che il veterinario può consultare al bisogno. Dati come vaccinazioni, patologie, esami, terapie…possono essere aggiornati direttamente dal proprietario e sono disponibili per la consultazioni da diversi specialisti (veterinario, neurologo, cardiologo, nutrizionista…) che non hanno loro database condivisi.